Rispetto a quanto accaduto in passato, quest’anno il comportamento di coloro che lo scorso 1 ottobre risultavano prenotati a Medicina risulta decisamente cambiato. Pur avendo possibilità di attesa, infatti, molti si sono già immatricolati negli atenei dove avevano la possibilità di entrare subito, senza aspettare che la loro situazione di “prenotati” altrove venisse modificata.

La scelta di non perdere tempo ha portato molti ragazzi prenotati ad accedere agli atenei in cui avevano già possibilità di entrare piuttosto che aspettare ancora. In questo modo, oggi la graduatoria di medicina risulta essere scorsa di 339 posizioni (con un punteggio minimo di 41,1 e l’ultimo entrato alla posizione 11741), mentre quella di odontoiatria di 632 posizioni (con un punteggio minimo sceso a 40,1 e l’ultimo entrato in posizione 12915).

Il 2 ottobre 2018 gli assegnati erano 6108, mentre i prenotati 2541: una settimana dopo si erano immatricolati in 6767, un numero che evidenzia come oltre 600 prenotati non abbiano aspettato e si siano piuttosto immatricolati.
Il Il 1 ottobre 2019 gli assegnati erano 6591, mentre i prenotati 3485: ad oggi risultano immatricolati 7540. Il divario a questo punto è chiaro: quasi 1000 persone - circa il doppio rispetto all’anno scorso - hanno preferito immatricolarsi piuttosto che aspettare che gli scorrimenti consentissero loro di entrare nella sede in cui erano prenotati.

In questo scenario, a livello previsionale - basandoci su quanto avvenuto l’anno scorso - prevediamo che entro la prossima settimana si entrerà in medicina con 41 punti (arrivando intorno alla posizione 11.850) e in odontoiatria con 40 (facendo sì che gli scorrimenti arrivino all’incirca alla posizione 13.000).

La forza nei nostri numeri

95%

dei successi in medicina - italiano e inglese

80%

dei successi in medicina - italiano

20+

docenti Metodo Cordua

9,8/10

rating dai nostri allievi

Cordua
Piazza della Vittoria, 15
16121 Genova
P.I. 01626200990

010 589501
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Lavora con noi:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.